le tecniche, le pietre, gli andamenti, i motivi

PAGINA PROVVISORIA

clicca per ingrandire      clicca per ingrandire

Il primo ingrediente di un buon rissêu è… la pazienza.

Su uno strato di allettamento a base di calce, che garantisce l’elasticità e quindi la durata senza crepe e la confortevolezza sotto ai piedi, si tracciano i contorni del disegno, geometrico o figurativo, aiutandosi con uno spolvero se occorre; si parte quindi a configgere i ciottoli, uno per uno, curando che siano il più possibile incastrati tra loro e che seguano un andamento armonico, oppure che non ne prendano alcuno.

Nell’arco di una giornata occorre completare un’area che, a seconda del disegno e della pezzatura dei ciottoli, può andare da 1 a 3 mq a persona.

Un’attenta battitura e l’accurata umidificazione consegnano finalmente il rissêu alla sua lunga e umile vita…

clicca per ingrandire

Annunci

One thought on “le tecniche, le pietre, gli andamenti, i motivi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...