FREE STYLE!!!

 

 Se un disegnatore ha un’idea, prende un pezzo di carta e schizza qualcosa tutte le volte che vuole.

Un pittore, se vuole fare prove, prende tavolette di legno su cui può sempre ridipingere.

Perfino uno scultore o un affrescatore possono fare provini piccoli e leggeri.

Ma col mosaico di ciottoli come si fa a sperimentare?

In pochi altri campi il materiale utilizzato, il suo posizionamento rispetto all’ambiente, la luce, le dimensioni reali e i possibili punti di vista hanno un’importanza così determinante come nelle pavimentazioni in ciottoli.

Forse solo in architettura accade lo stesso – ma si sa, architetti ed ingegneri sono spesso professionisti razionali che cercano la soluzione più economica, oppure la più funzionale, oppure la più originale. Pochi si preoccupano dell’effetto che farà vivere dentro, o davanti, o sopra le loro creazioni.

lavatrici

Per vedere subito il risultato reale di un’idea di pavimentazione in ciottoli- che ovviamente non sia la copia o l’elaborazione di qualcosa di già esistente, e nemmeno la semplice realizzazione di un progetto astratto – e per trasformare lo spunto di partenza a mano a mano che prende forma, colore, ombre e materia naturale, occorre avere uno spazio proprio dove rischiare, oppure essere un artista affermato a cui si dà tempo e carta bianca (come Jeffrey Bale, per intenderci: che invidia!).

In attesa della seconda situazione, e con in testa una grafica di sapore primitivo tipo questa:

preistoria 1

in base ai ciottoli che avevo ho fatto un provino:  eccolo

risseu medievale rid01

Questi sono i due spunti di partenza, niente di più : prima di tutto perchè, come ho detto tante volte, è il materiale utilizzato che fà il rissêu.

Secondo, avevo voglia di improvvisare – cosa che con i clienti non si può fare.

Terzo perchè, se si ha una buona mano a disegnare e si conosce la tecnica del rissêu, alla fine realizzare un soggetto o una decorazione interessante in bianco e nero è relativamente facile.

Quarto, perchè mi entusiasma partire da una semplice idea e non da un progetto compiuto: credo che questo sia il segreto degli acciottolati che trovo più vivi e interessanti.

risseu medievale rid02

In questo caso una parte del materiale è letteralmente eccezionale, in quanto i neri e i alcuni grigi sono ciottoli naturali recuperati e puliti – con fatica – dal materiale di risulta di una parziale demolizione di un acciottolato degli anni ’60 (in Italia, a partire in teoria dagli anni ’30 – legge sul demanio – ma in pratica dagli anni ’70, è vietato asportare materiale dalle spiagge o dai fiumi), custoditi da me con estrema cura per anni.

Partenza!

risseu medievale rid04

E’ straordinario utilizzare ciottoli allungati: si creano facilmente tessiture, andamenti, vortici e contorni, tutto ciò che dà vitalità e movimento ad un rissêu…

Avanti!

risseu medievale rid03

ed ecco l’effetto finale

risseu medievale rid18

ho compensato istintivamente le direzioni di forza e i colori, provando le combinazioni suggerite via via dalla forma e dall’effetto psicologico di ciò che si è venuto creando

risseu medievale rid19

cercando di evitare un eccesso di precisione per avere un impatto più naturale e come già “deformato dal tempo”

risseu medievale rid35

creando motivi complessi, anche nuovi ma sempre di sapore ligure,

risseu medievale rid20

oppure più semplici

– nel caso sotto ispirato al riempimento misto del sagrato di Bargone –

risseu medievale rid21

come si vede i rossi non sono certo diaspri, ma pezzi di mattonella – tuttavia nell’insieme acquistano senso;

i bianchi, i verdi e i grigi più tondi sono invece ciottoli di cava di fiume, quelli che usiamo regolarmente nei lavori nuovi

risseu medievale testata rid30

forse il motivo “azteco” spicca un po’ troppo nell’insieme della semplicità primitiva

risseu medievale rid44

ma come trattenersi dal gioco una volta iniziato?

risseu medievale rid28

Non so quando avrò di nuovo la possibilità di realizzare un’altra pavimentazione in libertà

risseu medievale rid26

ma di sicuro non potrò mai più avere a disposizione alcuni ciottoli naturali come questa volta, e questo rappresenta certamente un limite alle possibilità

matusan

soprattutto vedendo i lavori degli artigiani greci, spagnoli, albanesi e turchi, tutti ancora liberi di attingere alle spiagge e/o di trovare sul mercato ciottoli naturali di svariati tipi.

Ma non importa: si sa che i limiti, da che mondo è mondo, sono stati sempre uno stimolo per la creatività!

risseu medievale rid50

(e poi c’è chi già chi apprezza…)

ape sul risseu

Luca Riggio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...