RESTAURO SAGRATO DI BARGONE: conclusione e confronti

dav

Lunedì 6 luglio 2015 si è ufficialmente concluso il restauro del sagrato della chiesa di S.Martino di Tours a Bargone.

L’inizio era stato il 13 maggio, con i trattamenti preliminari (vedi prima parte), poi il lungo lavoro di pulizia e di ricostruzione, a partire dal settore nord, poi centro e poi sud.

Nella parte centrale

barg campo centrale con restauro

il lavoro di gran lunga più rilevante è stato lo smantellamento di un vasto restauro improprio nella zona del cancello qui indicato dalla linea rossa (vedi post relativo), per il resto abbiamo reintegrato solo piccole zone e reinstallato decine e decine di ciottoli singoli mancanti.

Molto più travagliato il restauro del campo sud…

Queste le lacune visibili prima della pulizia

barg sett sud lacune prima della pulizia

e qui dopo…

barg sett sud lacune dopo la pulizia

e in arancione le zone smantellate, per lo più in corrispondenza di infestazioni di piante.

raffr 20a

ecco il panorama -si vede bene la pavimentazione precedente, vedi post– prima ancora di pulire e smantellare completamente le aree instabili della fascia esterna, quella “mista”

Ed ecco il primo raffronto:

raffr 20

Questa foto è a fine lavori: la ricostruzione è avvenuta come indicato nel primo post del restauro, e come anche mostrato successivamente nei video

Completate tutte le ricostruzioni indicate nello schema – sotto il sole di questa calda estate – abbiamo ancora effettuato una accurata pulizia con soffiatore, un lavaggio generale con acqua in lieve pressione e infine una “tonalizzazione” con acqua sporca di terra, per attenuare lo stacco tra la malta nuova e quella vecchia, in attesa che la natura faccia di nuovo il suo lavoro…

sporcamento

Si conclude così un lavoro di grande fatica (100 mq puliti centimetro per centimetro, e circa 8 metri quadri ricostruiti, utilizzando circa 500 chili di ciottoli selezionati, scrostati, lavati e disinfestati uno per uno…), di grande responsabilità (per ogni minima ricostruzione, ma soprattutto per la decisione di ripristinare la zona del cancello come era in origine) ma ovviamente di grande, grandissima soddisfazione, per essere riusciti a fare fino in fondo tutto quello che speravamo di fare, cioè… il massimo possibile!

resta ancora qualche piccola area restaurata con i ciottoli artificiali di marmo bianco carrara, che ora spiccano anche più di prima, ma chissà… ci sono tanti altri rissêu in questa zona – e non solo qui – che aspettano di essere salvati !!!

E ora via al gran finale di confronti:

raffr 12a

da così a così

raffr 12

domanda di un intervistatore: ma cosa significano tutti questi simboli?

risposta: i simboli non vogliono dire niente e vogliono dire tutto. esistono da sempre, da molto prima della chiesa, e da sempre ci suggeriscono qualcosa

che non possiamo capire…

Exif_JPEG_PICTURE

raffr 17

Exif_JPEG_PICTURE

raffr 16

Exif_JPEG_PICTURE

raffr 1

Exif_JPEG_PICTURE

raffr 3

Exif_JPEG_PICTURE

raffr 5

raffr 7araffr 7

?????????????

raffr 8

raffr 19a

raffr 19

Exif_JPEG_PICTURE

raffr 23

Exif_JPEG_PICTURE

raffr 29

Exif_JPEG_PICTURE

raffr 32

Exif_JPEG_PICTURE

raffr 31

Exif_JPEG_PICTURE

raffr 33

Exif_JPEG_PICTURE

raffr 35

Exif_JPEG_PICTURE

raffr 36

Exif_JPEG_PICTURE

raffr 37

Exif_JPEG_PICTURE

raffr 47

Un ringraziamento particolare a don Stefano Traini e a Lorenza Comino per la fiducia.

E grazie anche a tutti i bargonelli per la collaborazione!

raffr 46

Luca Riggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...